Lençois Maranhenses

di , 12 ottobre 2012 13:43

Provate a immaginare un enorme deserto con dune altissime di sabbia bianca, che si perde all’orizzonte. E ora provate a immaginare di camminare e salire sulla duna più alta e guardare quello che vi si presenta davanti. Immaginate di vedere un’ infinità di laghi di acqua cristallina, un lago tra ogni duna. Una duna, un lago. Un’altra duna, un altro lago.

Ecco, i Lençois sono proprio così, il posto più incredibile che abbia mai visto. Non esistono parole per descriverne la bellezza. Salire e scendere dalle dune (tutto rigorosamente a piedi). Fare il bagno nei laghi azzurri di acqua piovana. Scrutare l’orizzonte e scoprire solo altre dune e altri laghi. Ascoltare il vento, l’unico rumore in quel luogo di tranquillità assoluta. E’ un luogo introspettivo, dove l’ideale è camminare da soli, senza nessuno, senza chiacchierare. E’ un luogo protetto, incontaminato. E sai che è anche da te che tutto ciò dipende.

Ho passato 3 giorni interi in questo paradiso, partendo da punti diversi.

L’unico consiglio che mi sento di dare (oltre a rispettare l’ambiente e i suoi abitanti) è questo: prendersi un tempo per se stessi e perdersi.

A.

P.S. Il posto non è ancora esageratamente turistico, soprattutto se ci si avventura in alcuni villaggi poco conosciuti. Ho scritto il mio “racconto di viaggio” in un sito per viaggiatori zaino in spalla. E’ tutto in portoghese, ma super dettagliato, con numeri di telefono, prezzi, etc. E’ proprio grazie a questo sito e ai viaggiatori che hanno lasciato la loro testimonianza di viaggio, che siamo riusciti a conoscere posti che nessuna guida turistica nominava. Per chi avesse pazienza di leggere: http://www.mochileiros.com/lencois-maranhenses-5-dias-e-4-italianos-pelos-lencois-t60637.html

P.S.2 . Fondamentale: il periodo in cui si può andare è ristretto a pochi mesi dell’anno (da giugno a settembre, sforando a ottobre). In realtà è sempre bene informarsi sulla situazione dei laghi perchè se fossero secchi non ne vale la pena. Quest’anno la stagione delle piogge è stata scarsissima e anche a luglio quasi tutti i laghi erano senza acqua. L’ideale è chiamare qualche pousada onesta o cercare in Internet notizie dei viaggiatori (il sito sopra riportato è l’ideale).

 

 

Lascia un commento

Panorama Theme by Themocracy