No al silenzio

di , 15 novembre 2012 11:26

In questi giorni di scontri pesanti in Europa e in Italia mi sento così impotente. Non so cosa pensare, mi chiedo se tutto questo servirà, se porterà a qualcosa, e putroppo mi scopro a pensare che no, sarà tutto inutile, perchè alla fine è chi comanda che muove i fili di questo teatrino. Ma dall’altra parte c’è una cosa: vedere la gente che protesta, che manifesta, mi rende orgogliosa, perchè se c’è una cosa che proprio non tollero è il silenzio e la rassegnazione. Come il Brasile, il popolo silenzioso per antonomasia, l’unico (credo) paese che è uscito dalla dittatura senza una minima rivoluzione. E forse è successo perchè in realtà non ne è mai uscito. Tutti felici, tutti pacifici, tutti ignoranti. Forse è il segreto del vivere tranquilli, però…

In internet ci sono valangate di video che mostrano la violenza di questi scontri tra polizia e manifestanti, e tutti qui a dare la colpa all’uno e all’altro. Non so proprio cosa pensare. So solo che polizia e ignoranza sono due cose totalmente incompatibili.

Da lontano non ci resta che incrociare le dita e sperare.

A.

Lascia un commento

Panorama Theme by Themocracy