Tag articolo: black-out

E notte fu!

di , 28 agosto 2013 21:33

imagesEcco un altro aspetto interessante del Brasile: l’ apagão, ossia la luce che salta, l’energia elettrica che se ne va, inspiegabilmente, in vari stati e per varie ore. Oggi, per esempio, alle 15.30 del pomeriggio si è spento tutto. Io ero in aula con una studentessa, niente più luce artificiale e niente più aria condizionata. Alla luce si può rimediare cercando una sala con le finestre, al caldo invece no. Ma tutto ok. Il problema si pone quando, alle 17.15, comincia a calare il sole. E insieme alla notte, che alle 18 è già fonda, arriva il panico, l’ansia di andarsene il prima possibile. Questo è l’aspetto interessante: appena si è scoperto che altri 3 (o 7, dipende dalle versioni) stati del Brasile si sono “spenti” in contemporanea e il ritorno della corrente era sem previsão, via tutti. Si chiudono negozi e scuole, di corsa, che la notte è presto arrivata, il che implica assalti e rapine assicurate. O questo almeno è quello che tutti temono. L’ultimo apagão veramente eclatante è successo nell’ottobre scorso, quando intorno alle 23 quasi l’intero Brasile si è spento per 5/6 ore. Io ero a Olinda con dei colleghi e lo spettacolo è stato incredibile: guardare Recife dall’alto era come guardare una distesa scura, come se fosse sparita una metropoli intera in pochi secondi. Anche lì preoccupazione, che si fa , cosa non si fa, si va, si resta, timore di assalti….

Purtroppo il detto “l’occasione fa l’uomo ladro” è da prendere proprio alla lettera. Quando salta la luce per ore in città è vero che ci sono molti più scippi e furti. Basti pensare allo sciopero della polizia militare dell’anno scorso a Salvador, che ha comportato un incremento a dir poco indecente di omicidi e rapine!! Proprio l’altro giorno una mia collega è stata scippata alla fermata dell’autobus da un tizio che era lì da 10 minuti ad aspettare il bus con lei, tutto tranquillo: è bastato che il cellulare di lei squillasse per fargli venire voglia di prenderglielo. Ma dimmi tu la natura umana. Cioè, se non c’è la polizia allora ammazzo e rubo a random, se un cellulare mi squilla vicino quasi quasi lo rubo, salta la corrente e decido che oggi posso diventare un ladro occasionale. Bah, vai a capire la razza umana!

A.

Panorama Theme by Themocracy