Taxa Tapa-buracos

di , 10 luglio 2009 18:44

Ecco qui. Sentite questa. Qui, in Pernambuco (non so negli altri stati del Brasile), questa “tassa tappa buchi” è stata finalmente sospesa un po’ dappertutto. Gli automobilisti dovevano pagare il corrispettivo del nostro bollo auto più una tassa annuale a parte. Appunto questa taxa tapa-buracos. Il nome vero sarebbe Taxa de Conservação e Manutenção de Vias Públicas. L’hanno abolita, anzi sospesa , ovviamente dopo le mille proteste dei contribuenti. Ho cercato in Internet il vero motivo della polemica, ma non l’ho trovato scritto da nessuna parte. Ho idea che qui si censuri ancora più che in Italia. Beh, il motivo per cui è stata sospesa sembra sia dovuto all’incostituzionalità di questa tassa, che dovrebbe essere già inclusa nel bollo auto (come sarebbe ovvio). Ma  al riguardo si discute ancora. In realtà, il vero nocciolo della questione non sta nel fatto che bisogna pagare una tassa in più (peraltro nemmeno eccessiva), ma nel fatto che pur pagando i buchi diventano sempre più profondi. Insomma, una gran presa per il culo. Voglio dire, pago una tassa EXTRA apposta per la manutenzione delle strade e mi ritrovo senza gomme. Questa cosa mi ha fatto ridere, e nello stesso tempo riflettere: ma dove finiranno tutti i soldi? Mi viene da pensare che alla fine fanno bene a non pagarle qui, perchè mi sa tanto che non si ottiene molto. Il divertente è quando dobbiamo fare acquisti per l’impresa: ovviamente ci servono scontrino e ricevuta. Hanno una fervida fantasia nell’inventarsi scuse per non fare lo scontrino: la macchinetta rotta, la carta finita, oggi niente blocchetto, finito l’inchiostro…alcuni non fanno nemmeno finta e ti guardano come se SCONTRINO FISCALE fosse una parola che mai hanno sentito in vita loro! 😉

Comunque, qui ci sono un sacco di borracharias, che, nonostante sembri un’altra cosa per chi parla spagnolo, qui sono i gommisti. Ce ne sono nel giro di 500 metri almeno 4 o 5. Sandro e io all’inizio ci chiedevamo come potessero stare in piedi tutte, insomma, ce ne sono troppe. Dopo aver beccato qualche bel cratere abbiamo capito. E poi, scusa, pretendono pure che, oltre alle gomme, paghiamo una tassa che non tappa proprio un bel niente???? Ma ti pare….

A.

P.S. Ah, oggi, tornando da Recife, ho evitato il buco dell’altra volta anche perchè c’era un cartello: no, che domande, mica lo stanno riparando. Ma almeno l’hanno segnalato. E buonanotte, è lì da l’anno scorso!! :-)

2 commenti per “Taxa Tapa-buracos”

  1. […] tutte riferite a come, secondo me, la Prefettura stava svolgendo il suo operato, dalla pulizia, ai buracos nelle strade e alla fine come funzionava il servizio di raccolta dell’IPTU. Ecco, mi sono […]

  2. Luca scrive:

    ahhhhhhhh!
    che saudade se penso ai cartelli che avvisano delle buche e alle borracherie…
    Le buche sulle strade invece mi mancano meno :)

Lascia un commento

Panorama Theme by Themocracy