Toghe rosse, toghe nere

di , 26 luglio 2011 22:06

fonte: triskel182

Un argomento che accomuna i nostri maggiori partiti politici sono i guai con la giustizia. Ma mentre il Pdl se ne frega altamente con lanci di slogan contro i magistrati “comunisti” e leggi ad personam, il Pd – L ha lo svergognato coraggio di parlare di questione morale, per poi trovarsi più di una volta con parlamentari inquisiti e senza dare il minimo cenno concreto per risolvere questa piaga. Non è una novità, quando c’è da salvare la poltrona ed una intera casta di parassiti, più di una volta questi grandi partiti si sono salvati a vicenda. Chiedono lacrime e sangue alla gente per salvare uno Stato insalvabile (anche grazie a loro) e non si fanno il minimo scrupolo nell’ infrangere la legge. Ogni tanto mi chiedo se hanno un limite, ma no, questi non ce l’hanno, ho finito anche le parolacce per offenderli. E non credo neanche più, che in mezzo a questi ci sia qualcuno che si salvi, il parlamento è marcio. I partiti sono marci, diventati dei salotti dove la parola d’ordine è BUSINESS. La politica “istituzionale” è morta, ogni giorno assisto ad un gruppo di maiali (non me ne vogliano i maiali) che sguazzano nel fango, incuranti di cosa stia succedendo la fuori. Per contro e per fortuna, la mia ultima visita in Italia me lo ha confermato, sotto sotto c’è un interessante brezza. Fresca e giovane. Al bar la gente parla di cosa stia succedendo, cresce il malcontento verso questa classe politica di inetti, preoccupati solo di salvaguardare i loro maledetti privilegi, l’ultima finanziaria ne è l’ennesima dimostrazione e le prossime finanziarie anche.

Nonostante i volgari TG1 e TGberlusconiani, la gente, grazie ad internet comincia ad avere una visione reale di cosa stia accadendo o non accadendo. Siamo ancora una minoranza ma la consapevolezza sta crescendo ogni giorno di più ed i tiranni se ne stanno accorgendo. La gente non deve sapere! Se riescono a controllare le TV, questo non lo possono fare con internet, almeno per il momento. La gente non deve sapere! Aspettiamoci un nuovo tentativo per mettere il bavaglio alle intercettazioni. Non vorrete mica che questi partiti a delinquere si fermino? No, piuttosto distruggeranno quel poco di giustizia che ci è rimasta. Per i politici il problema non è il loro delinquere ma la legge che vogliono infrangere ed i magistrati che ne sono garanti.

La questione è, se in uno Stato c’è chi rispetta la Legge e chi impunemente non la rispetta, chi la rispetta sicuramente sarà svantaggiato nei confronti di chi non lo fa. A questo punto viene meno il principio di democrazia. Le regole fanno sì che tutti, rispettandole, possano vivere in democrazia. E’ per questo che esiste la giustizia, per far rispettare le regole, così da permettere ai più deboli di sentirsi parte integrante di questa democrazia, purtroppo sempre più latinoamericana.

S.

Lascia un commento

Panorama Theme by Themocracy