Un sorriso

reciclagemHo appena consegnato dei sacchi di rifiuti riciclati a due signore, una giovane ed una anziana, che con il loro asinello con tanto di carettino, erano ferme cento metri prima del SoleMare. Le ho viste, come molte volte mi capita, frugare tra le immondizie senza guanti, senza nessuna protezione. Quando le ho consegnato i sacchi con lattine e bottigliette di plastica, mi hanno fatto un sorriso che mi ha sconvolto! Subito ho pensato alla felicitá interna lorda, all’articolo che ho scritto qualche tempo fa…Ora voglio applicare la differenziata a tutto il residence, e non solo per casa nostra e l’ufficio,  cosí quando passano, troveranno tutto pronto e almeno non dovranno rovistare tra i rifiuti indifferenziati. Spero solo che i brasiliani piú ricchi, quelli che frequentano il residence, si rendano partecipi. Purtroppo, come spesso accade anche da noi in Italia, la gente con due lire in tasca pensa di poter fare cio che vuole e che tutte le cose, con i soldi si possano comperare od aggiustare. Il Brasile, come si sa, é una nazione che sta crescendo a ritmi  elevati, sta sfornando ricchi a volontá e i casi di prepotenza sono sempre piú evidenti. Essendo anche una nazione “giovane” ci sono cose che fanno ben sperare, hanno il vantaggio di poter trarre insegnamento dagli errori fatti dagli occidentali,prendendo solo il buono della nostra vecchia civiltá!

S.

Un pensiero su “Un sorriso”

Rispondi